Insufflaggio con fibra di cellulosa

insuffIn una casa non isolata termicamente si disperde circa l'80% del calore prodotto; isolando il sottotetto e le pareti perimetrali, quindi, potremmo recuperare sino al 35% del calore disperso.Questo recupero si trasforma in un risparmio annuo pari al 35% sui costi del riscaldamento.

E' la forma di risparmio più conveniente su tutte quella proposte dal mercato finanziario: è infatti un risparmio che dura nel tempo e che aumenta con l'aumento del costo dei combustibili.

Una casa ben isolata termicamente consente una vita migliore, non permette la formazione di muffa e di umidità, consente di ottimizzare al meglio l'impianto termico senza creare effetti di condensa.
Il 40% del calore prodotto tende ad uscire dal tetto; la prima cosa da fare, pertanto, è quella di isolare il sottotetto.


Ricordiamoci che, a seguito del fenomeno sopra descritto, chi abita al primo piano cede il 40% del proprio calore a quello del secondo piano .... e così via; pertanto, isolando il sottotetto, tutti i condòmini avranno il medesimo vantaggio di quello che occupa l'ultimo piano.
Isolando le pareti rivolte a Nord, risparmieremmo il 27% sulle dispersioni ed eviteremmo, se abbinate ad un sistema di ventilazione, per sempre la formazione di umidità e muffa; eviteremmo inoltre quella sensazione di freddo che spesso si ha nella camera da letto.


Nel caso di rifacimento della facciata, ricordatevi di richiedere anche l'isolamento dei muri in intercapedine: ridurrete sensibilmente il disagio di un intervento dall'interno.

Comunque, con il sistema insufflaggio, potrete isolare le pareti di casa in pochissimo tempo (una giornata), senza avere particolari disturbi e senza dover "smontare" la vostra abitazione; l'isolamento di un sottotetto richiede, al massimo, una giornata di lavoro, senza alcun disturbo per i condomini.
Isolando il sottotetto, inoltre, chi abita all'ultimo piano avrà un maggior confort (più fresco) d'estate.
Tecniche di posa in opera

Come avviene l'operazione

Pareti

Un operatore versa un sacco nella tramoggia della macchina.pareti
Un operatore pratica un foro o due per parete (dall'esterno o dall'interno) del diametro di 6 cm. con un intervallo di 1,5 mt. l'uno dall'altro e a non più di 25 cm. dal soffitto; quindi inserisce il tubo nei fori ed attende che la FIBRA DI CELLULOSA riempia totalmente l'intercapedine d'aria della parete.


Nel caso di nuove costruzioni, realizzate le murature esterne, senza l'intralcio di notevoli volumi di materiale isolante, una squadra di due uomini della stessa impresa esegue l'isolamento delle pareti in tempi facilmente calcolabili ed estremamente rapidi


Isolamento delle pareti esterne di unità abitative esistenti, mediante insufflaggio nell’intercapedine di isolante ecologico e traspirante in fibra di cellulosa.insufflaggio
Il sistema estremamente rapido consente di isolare termicamente una abitazione, riducendo i consumi di combustibile e conseguentemente l’inquinamento, eliminare le cause di formazione di umidità e muffa, mantenere gli ambienti freschi d’estate.


L’apparecchiatura per l’insufflaggio, resta normalmente a piano terra e con una tubazione flessibile da 30 mt. possiamo isolare un appartamento fino al 5° piano.Quindi nessuna movimentazione.


Su una parete alta 3 mt. e larga 3 mt. Si pratica un solo foro (da 6 cm.);su una parete larga 4 mt., due fori e su una larga 5/6 mt., 3 fori.

I fori vengono chiusi con schiuma o calce e la parete è pronta per essere tinteggiata, o in alternativa mascherati con coperchio rotondo da elettricista.Un appartamento da 100 mq. con tre lati esposti e con una intercapedine da 7 cm.viene isolato in mezza giornata.


Il recupero di calore con 7 cm. di isolante in fibra di cellulosa, porta il K totale da 0,97 a K 0,31 Kcal/mqh°C con un recupero del 68% sulle dispersioni della muratura.
Il sistema di insufflaggio leggermente a pressione garantisce il non insaccamento dell’isolante nel tempo.
La fibra di cellulosa consente la traspirazione del vapore e quindi nessuna formazione di condensa e muffa. L’ insufflaggio si può praticare anche dall’esterno, nel caso di rifacimenti di facciate.

Sottotetto

Isolamento termico del sottotetto perduto, mediante posa sul pavimento di 8 cm. di isolante ecologico e traspirante in fibbra di cellulosa.sottot
Il sistema di posa, estremamente rapido, consente di effettuare un isolamento del sottotetto, senza ponti termici, senza movimentazione di materiale, di effettuare il risbordo perimetrale da 10 cm.(punto di maggior dispersione) grazie al sistema di soffiaggio che consente di arrivare nei punti più bassi.

Il risparmio ottenuto

Riducendo i costi del riscaldamento, innalzando la temperatura di tutta l’abitazione, riducendo l’inquinamento e mantenendo fresco l’ambiente d’estate.

spendo troppo di riscaldamento…..

Nel 1973 il gasolio per il riscaldamento costava  42,97 Lire al litro = 0,022 Euro/litro
Nel 2008 (maggio) 2.327,39 Lire al litro = 1,202 Euro/litro

Consideriamo una unità abitativa monofamiliare (l’80% delle unità abitative in Italia) da 100 mq. per piano su due piani con quattro lati esposti e con 50 mq. di finestre senza alcuna coibentazione, disperde attraverso la copertura, le pareti e le finestre,circa l’80% del calore prodotto.

Pertanto se valutiamo un costo di riscaldamento di c.a. 3.000 Euro/anno disperdiamo c.a. 2.400 Euro/anno.

Cosa possiamo fare per risparmiare non solo subito ma anche nel tempo, dato che si prevede un ulteriore aumento dei costi del gasolio e del gas per riscaldamento ?

Pannelli solari ? abbassare la temperatura ? coprirci di più ? o cosa……..

E se provassimo ad isolare le nostre case in modo adeguato ?

Le dispersioni si possono mediamente calcolare  nel 40/45% dalla copertura nel 30/35% dalle pareti nel 15/20% dalle finestre

isolando il sottotetto con 10 cm. di isolante ecologico e traspirante in fibra di cellulosa, risbordato sul perimetro per 10 cm. ridurremmo la dispersione del 77% che calcolato sul 40/45% corrisponde ad un recupero effettivo del 30/34%  isolando le pareti con 8 cm. del medesimo isolante avremmo un recupero del 71%che calcolato sul 30/35% corrisponde ad un recupero effettivo del 21/24% installan- do serramenti in PVC e doppi vetri ridurremmo le dispersioni del 60% che calcolate sul 15%20% corrisponde ad un recupero effettivo del 9/12%

Con la detrazione del 65% della spesa per l’isolamento il recupero dell’investimento è di c.a. tre anni con un confort abitativo migliore, una riqualificazione dell’immobile e un sicuro risparmio sulle spese nel tempo.

caratteristiche cellulosa

 

Energaia s.r.l. - Via Santa Margherita 5/E - Alba (CN) Tel. 0173.590290 - P.IVA e CF 03151460049
Numero REA: CN-266968 - info@energaiacn.it | Credits | Privacy